Domenica 14 Agosto 2022 – Ciclo-escursione

ESCURSIONE IN BICI : VALLE DELL’USO ORIENTALE (Rimini)

Tempo:  3 h; dislivello in salita: 30 m; lunghezza: km 40; difficoltà : F

Si propone un percorso un po’ diverso dal solito. Si pedalerà lungo l’argine del Marecchia e dell’Uso. Il ritorno prevede tutto il Lungomare, passando dalla nuova via ciclabile da Torre Pedrera a Rimini. Luogo di ritrovo  partenza e arrivo, sarà il Ponte dello Scaut sul Marecchia. Si procederà lungo la riva sinistra fino al Campus Explora. Da lì in avanti, si proseguirà, su strade secondarie asfaltate per Santa Giustina, Casale e San vito. Attraversato il restaurato ponte Bradley, sulla vecchia via Emilia, prenderemo il sentiero che costeggia l’Uso fino al Porto di Bellaria. Tecnicamente non è difficile, il terreno è solito e compatto. Vedremo diversi tipi di paesaggi; da quello tipico lungo fiume a bellissimi orti sapientemente coltivati, la messa in sicurezza delle sponde dell’Uso e confortanti zone adibite a Parchi. Una volta raggiunto il Porto, il mare ci terrà compagnia fino alla fine del giro. Alcune soste informative, in particolare il restauro del Ponte Romano (San Vito) e  Viserbella per ammirare la sorgente del Surcion. Si consiglia una bici adeguata M.T.B. , City Bike (con copertoni adeguati) o altre simili. Abbigliamento idoneo all’escursione, occhiali, alcuni attrezzi per riparazioni veloci e camere di ricambio. Obbligatorio l’uso del casco protettivo . Iscrizione obbligatoria entro le ore 20.00 di Venerdì 12 Agosto 2022. Max. partecipanti: n° 15

Ritrovo e partenza alle ore 7.30 al Ponte dello Scaut (Marecchia)

Direttore dell’escursione: AE Giuseppe Fattori – Cell. 335.7675745

I dati dell’escursione, sono stati cambiati (lievemente in eccesso per imponderabilità del momento) tenuto conto delle previsioni Meteo, che annunciano ancora molto caldo. Pertanto ritorneremo per un’ora ancora decente, evitando il sole battente. L’itinerario è stato sistemato nella sua intera sentieristica. Il tratto in cui si doveva attraversare un fosso, ora esiste un solido ponte. Per coloro che volessero raggiungere il luogo di partenza in auto, consiglio di parcheggiare lungo la via Predil (via parallela al fiume).