Domenica 28 Maggio 2017 – Escursionismo VARIAZIONE PERCORSO

A CAUSA DELLE ULTIME SCOSSE DI TERREMOTO LA META DELL’ESCURSIONE E’ ORA INAGIBILE, L’ESCURSIONE VERRA’ EFFETTUATA IN ALTA VALMARECCHIA, PARTENZA CON MEZZI PROPRI ORE 08:00

Direttore escursione: AE Carlo Lanzoni – Tel. 0541.25248

DA VISSO AL SANTUARIO DI MACERETO (Macerata)

Tempo: 6,30 h; dislivello salita: 950 m; difficoltà: E
Partenza con mezzi propri alle ore 07:00
 
Ai margini del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, il Santuario Mariano di Macereto, ubicato a 1000 metri di quota, in un vasto altopiano, è stato da secoli un punto di riferimento e sosta fondamentale per i pastori in transumanza e per i devoti che dall’Abruzzo e Sabina si dirigevano in pellegrinaggio a Loreto. Raggiungere da Visso (607 m) questo singolare luogo di culto, risalente al 1500, dalla pianta ottagonale di ispirazione bramantesca, significa ripercorre l’antica Via Lauretana che collegava le due località transitando per il Colle della Torre (818 m), Fonte dell’Oppio (1017 m), San Macario (1152 m). Il percorso di ritorno dal Santuario risale la crestina del Monte Macereto (1158 m) si interseca con la strada romana in località Arette per salire ai 1366 metri di quota del Monte Careschio, panoramica cima, dalla quale dopo una debita sosta scenderemo per ricollegarci al Colle delle Morelle, sul sentiero di andata, e tornare a Visso. L’escursione pur non presentando difficoltà tecniche, per il consistente dislivello è sconsigliabile a escursionisti poco allenati.